MASTERPLAN - Riqualificazione e valorizzazione ambientale ed agricola del podere di Nugareto, Sasso Marconi (Bo)

tipologia:
Altre funzioni
realizzato da:
SICarchitetture, arch Ivanoe Castori
ubicazione:
Via Nugareto, Sasso Marconi (Bologna)
committente:
Manutencoop soc coop, Zola Predosa (Bologna)
dimensione:
complesso agricolo 4261 mq - complesso didattico 1463 mq - complesso turistico 2138mq
data progetto:
2010
data fine lavori:
IN CORSO

Descrizione

Manutencoop soc coop è proprietaria di un podere collinare posto in Comune di Sasso Marconi (Bologna), in via Nugareto in località denominata Casone, per una superficie di circa 70 ettari. Nell’area del podere esistono due vecchi insediamenti abitativi, originariamente destinati ad abitazioni rurali , stalle e magazzini per attrezzi, denominate “Cà Grande “ e “Borra” . Attualmente il podere è coltivato, tramite contratti di affitto agricolo, solo parzialmente (in parte a vigneto, in parte a culture annuali come foraggio, soia, ecc.); gli insediamenti abitativi sono ormai diroccati e parzialmente crollati; le aree incolte e quelle a ridosso dei ruscelli patiscono della crescita spontanea di infestanti. Rientra tra gli obiettivi della Manutencoop soc coop la riqualificazione e la valorizzazione ambientale ed agricola del podere di Nugareto. La vocazione dei terreni, la loro esposizione, il contesto ambientale naturalistico, la relativa vicinanza alla città di Bologna, rendono il podere di Nugareto molto interessante per una progetto di fattoria con finalità didattiche e turistico gastronomiche. In una società sempre più urbanizzata e distaccata dai processi agricoli è forte la richiesta di “ambienti” che sappiano trasmettere alle giovani generazioni le tradizioni e il sapere contadino come elemento di cultura; “ ambienti” che non devono essere laboratori didattici scollegati dal reale processo agricolo, che consentano un percorso didattico che partendo dalle antiche strumentazioni (istituzione di piccolo museo del vino utilizzando anche materiale in possesso del Comune di Sasso Marconi), arrivi ad una conoscenza diretta dei processi della vinificazione; nello stesso tempo devono essere “ambienti” fruibili con costi minimi, viste le ristrettezze dei bilanci delle nostre strutture scolastiche di base. Il progetto della fattoria, per avere equilibrio economico autonomo, dove sfruttare almeno due elementi che riteniamo punti di forza del podere Nugareto: - la vocazione viticola dei terreni e del territorio - la domanda sempre più in espansione di “agriturismo”. Per realizzare tali punti di forza è nostra intenzione raddoppiare l’attuale superficie vitata (circa 4,3 ettari) con il trasferimento di superfici vitate in nostro possesso in Comune di Monte San Pietro (Bologna) (circa 4,1 ettari) con la realizzazione di un nuovo impianto viticolo con vitigni di alta qualità e un ammodernamento graduale dei vitigni attualmente in loco. L’obiettivo è di integrare il processo di produzione delle uve, vinificazione, imbottigliamento, che comporta la creazione di strutture produttive ad hoc e la possibilità della commercializzazione locale del vino prodotto (circa 80.000 bottiglie per anno). Accanto alla produzione del vino, la collocazione geografica dei terreni permette altre produzioni di alta qualità come olio e frutta con processi “rigorosamente biologici”
La qualità, unita a processi di produzione biologica dei prodotti dovrebbe garantire anche un interesse turistico, che per poter essere soddisfatto necessita di una minima struttura di tipo agrituristico capace di dare accoglienza a circa 25 – 30 ospiti. Il progetto della fattoria Nugareto così concepito potrà sicuramente avere un suo equilibrio economico e permettere il ritorno degli investimenti necessari per la sua realizzazione, arricchendo e valorizzando un territorio che allo stato attuale rischia l’abbandono o una utilizzazione non coerente con il territorio in cui è inserito.