MASTERPLAN - Studio di fattibilità Anzola dell’Emilia (Bo)

tipologia:
Piani Urbanistici
realizzato da:
SICarchitetture, arch Ivanoe Castori
ubicazione:
Anzola dell’Emilia (Bologna)
committente:
Amarfin srl, Bologna
dimensione:
superficie territoriale 69125 mq sc edificabile 27651 mq
data progetto:
2008
data fine lavori:
2009

Descrizione

L’area si trova nella zona sud-est del Comune di Anzola dell’Emilia (Bologna). Si tratta di una zona C2 per la quale si prevede l’attuazione di un Piano particolareggiato. La destinazione d’uso della suddetta zona sarà di tipo terziario e commerciale. Il disegno del Piano prevede: - l’inserimento 2 edifici destinati ad attività commerciali con relativo parcheggio ad un piano e 2 edifici a destinazione terziaria con relativo parcheggio a piano terra, accessibili mediante una strada pubblica, la principale strada di collegamento del Comune di Anzola dell’Emilia - la realizzazione di un sistema di parcheggi pubblici - la realizzazione di un’ampia zona di verde pubblico attrezzato accessibile mediante percorso ciclopedonale. Su tre lati del comparto si trovano territori urbanizzati, prevalentemente a destinazione produttiva e commerciale, mentre a nord il comparto confina con la via Emilia.

Le aree nel loro complesso rappresentano la naturale cesura definitiva della parte di territorio presa in esame. Le basi strutturali dello schema di impianto urbanistico prendono le mosse da alcuni elementi definiti con l’Amministrazione Comunale che vorrebbe connotare l’area con una forte identità legata sia alla forma urbana, sia alle tecnologie adottate per edifici il più possibile in accordo con le più attuali tendenze di classificazione energetica e le tecniche bio-compatibili.

L’orientamento degli edifici est-ovest, prelude alla possibilità di pensare ai progetti edilizi con riferimento all’esposizione solare, senza rinunciare ad una integrazione con la città esistente attraverso una riproposizione dei ritmi della maglia delle edificazioni. L’attacco alla viabilità principale avviene attraverso un sistema di svincoli che permettono una ordinata distribuzione con appositi ingressi e uscite.

L’intervento si realizza su area urbana, delimitata ad est da un filare di alberi che verrà mantenuto e valorizzato come ingresso alla zona a sud destinata a parco.