MASTERPLAN - Programma di recupero urbano Marzabotto (Bo)

tipologia:
Piani Urbanistici
realizzato da:
SICarchitetture, arch Ivanoe Castori
ubicazione:
Marzabotto (Bologna)
committente:
Lucchi Immobiliare srl, Zocca (Modena)
dimensione:
data progetto:
2008
data fine lavori:
IN CORSO

Descrizione

Il Comune di Marzabotto ha messo in gioco le proprie aree rese edificabili dal Prg a fronte della realizzazione delle seguenti opere: - nuovo campo sportivo ad est della ferrovia - nuovi spogliatoi a servizio del nuovo campo sportivo ad est della ferrovia - nuova tribuna per spettatori a servizio del nuovo campo sportivo ad est della ferrovia A est della ferrovia sono previste, come indicato dal Prg, le opere: nuovo campo sportivo, pista da atletica, tribune, spogliatoi e relativi parcheggi. Gli interventi a est della ferrovia sono volti a razionalizzare e risolvere l’accesso al magazzino comunale esistente. L’assetto definitivo prevederà la realizzazione di un nuovo sottopasso ciclopedonale, e di due rotatorie che, collocandosi ad est e a ovest della ferrovia, consentiranno una viabilità più fluida all’interno del comparto. A ovest della ferrovia il Programma prevede l’inserimento delle funzioni private. Questa porzione del Programma si configura come completamento del Capoluogo e non può prescindere dalle condizioni al contorno. Il nuovo supermercato viene posizionato sulla viabilità principale verso la stazione ferroviaria. La viabilità carrabile viene mantenuta esterna al nuovo complesso mentre all’interno si sviluppano i percorsi pedonali. In particolare l’asse pedonale principale è anche asse dell’insediamento e mette in collegamento il centro del Capoluogo intercettando un percorso pedonale esistente che prende origine dalla sede comunale, il nuovo complesso ed il polo scolastico. Il riferimento al polo scolastico è particolarmente importante in quanto è in fase di progettazione un ampliamento e si coglierà l’occasione per mettere in relazione il nuovo accesso con il nuovo plesso scolastico. Le dotazioni di parcheggi sono distribuite lungo tutta la viabilità tangenziale all’intervento ma con particolare riferimento alla scuola a sud e al complesso commerciale ed alla stazione ferroviaria a nord. Gli edifici a ovest verso il Capoluogo delimitano il comparto con tipologie in linea a definire un contorno urbano segnato dall’ “ingresso” pedonale al comparto in prossimità di un edificio esistente a “ponte” al di sotto del quale passa il percorso pedonale esistente che giunge dalla sede comunale. Gli edifici a est verso la collina sono pensati con tipologia a torre per lasciare coni ottici fra di essi verso il paesaggio ed al contempo per permette di affacciare gli alloggi verso l’ambito naturale.